Ciao ciao bambina

Mastella: «Rinuncio a candidarmi»

«Sconfitto, prima ancora di essere probabilmente sconfitto sul campo, rinuncio a candidarmi».
«Sconfitto per una costante e manipolata disiformazione con la pubblica opinione, determinata da una scientifica operazione di linciaggio morale contro di me, costruita mediaticamente, politicamente e giudiziariamente. Per queste ragioni sono diventato una sorta di uomo nero, di cui liberarsi e sul quale scaricare tutte le responsabilit del sistema politico. Stretto nella tenaglia, ho retto fino a quando ho potuto sapendo di avere subito ingiustizie clamorose e ben cosciente della mia onest e innocenza».
«Mentre ringrazio quanti, anche in queste ore, mi spingono a restare sul terreno di gioco, ho deciso di non candidarmi al parlamento italiano per le prossime elezioni politiche. Spero cos di essere anche pi libero e di ritrovare finalmente una serenit che con violenza e ad arte mi stata tolta».