Obama vs McCain?

Notte di primarie, ecco i risultati.

Democratici

Barack Obama continua la striscia vincente e porta a casa Hawaii e Wisconsin ed aumenta il vantaggio su Hillary Clinton che fatica a trovare una strategia vincente.
Nelle Hawaii ci si aspettava un ampio distacco a favore di Obama, cosi stato: 76% contro 24%; pi contenuta la vittoria nel Wisconsin, 58% contro 41%, che comunque permette di portare a casa dieci delegati in piu’.
Il conto dei delegati adesso di 1319 a 1245 in favore di Barack Obama.
Prossimo appuntamento il secondo super martedi, quello del 4 marzo, con le primarie di Ohio, Rhode Island, Texas e Vermont con in palio pi di 400 delegati.

Repubblicani

McCain vince bene in Wisconsin, 55% lui e 37% Huckabee e nello stato di Washington (49 contro 22) ed approfittando del maggioritario secco che permette di prendere tutti i delegati in palio sale a quota 942 ormai a tiro dei 1142 necessari per la nomination. Mike Huckabee ha dichiarato di voler rimanere in gara fino all’ultimo e quindi John McCain dovr spendere soldi per fare campagna elettorale anche in Ohio, Rhode Island, Texas e Vermont al voto il 4 marzo.

Mostra i commenti

Leggi la discussione

Una risposta a “Obama vs McCain?”

  1. fulgencio dice:

    Secondo me, il politico più politico e quindi più inteligente è certo Barack Obama. Qualcuno giorni fa ha ritenuto che Obama abbia fatto un grave errore (durante la sua campagna elettorale) riconoscendo a McCain di essere stato un cittadino che ha servito il paese,ma che i tempi non erano più questi,BISOGNAVA CAMBIARE!
    Osservo che dopo la morte del JFK, l’america era andata in prigione da “quelli”, i signori della guerra e la supremazia americana. Per cui certi argomenti pur di essere di tutela di giustizia secondo lo statuto dei democratici americano e della costituzione, i loro candidati non gli toccavano ( EFFETTI DELLA GUERRA FREDDA ) durante le campagne elettorali ( erano argomenti che parlavano solo in casa ), mentre il popolo assettato di aspettare quel messia che gli portava il messaggio del CAMBIO.
    Obama non vince per che è un nero, o per che è un bello, ma vince per che i suoi argomenti non solo per che tutti i suoi precedenti democratici dopo JFK non si la sentivano di toccare ( mentre il popolo gli aspettava da loro ), ma gli condividevano tutti magari in nascosto, soprattutto per che sono ormai argomenti che tutto il popolo americano vede già attuabili poi che è finita la guerra fredda.
    Se i democratici avessero adottati questi argomenti nelle 2 precedenti elezioni presidenziali americane, anche loro avessero avuti dei successi tali.
    Se Romel avesse capito e reagito nel tempo dopo l’ultima battaglie nel Nord Africa ( nella ressa e nel ritiro delle sue truppe ), avrebbe salvato tantissime vite umane.
    UN BRAVO PATRIARCA DEVE ANCHE SAPERE NON SOLO LOTTARE MA ANCHE CAPIRE IL COMPROMESSO TRA LO SPAZIO E IL TEMPO.
    OBAMA E UN GRANDE PRESIDENTE PER CHE HA INQUADRATO QUESTI ARGOMENTI OPPORTUNAMENTE NEL TEMPO E NELLO SPAZIO. VOTO PER LUI! .

I commenti sono chiusi.