Tonini, il comunista

Dopo la morte di Enzo Biagi molti hanno ricordato “l’editto bulgaro” di Berlusconi che caus la fine della collaborazione della Rai Con Biagi, Luttazzi e Santoro.
Luca Sofri, sul suo blog, scrive:
“Non toglie nulla all’onest, alla bravura di Biagi, al fatto che fosse un’ottima persona, dire che moltissimo di quello che se ne dice in questi giorni solo antiberlusconismo: non toglie nulla a lui, toglie parecchio ad altri”.
Sono abbastanza d’accordo con lui perche’ e’ vero che molti hanno usato strumentalmente la morte di Biagi per un po’ di polemica antiberlusconiana, ma anche importante ribadire il concetto perch non si faccia del revisionismo su quanto accaduto in quell’aprile del 2002.
Concludo con le parole di Ersilio Tonini, cardinale di Bologna, pronunciate ieri sera:
“Lo hanno ucciso. stato un ostracismo. Enzo Biagi dava fastidio, non era utile ed stato cacciato”.