Vergogna

usticaDovrei essere indignato, arrabbiato, offeso ed invece sono solo triste e sfiduciato. Probabilmente non ho mai creduto che si potesse arrivare alla verit, ma finch il processo era in corso la speranza rimaneva.
Adesso basta, tutto e’ finito.
Tutti assolti, nessun depistaggio, nessuna verit e nessun risarcimento ai parenti delle 81 vittime.

“Caro diario sono felice, oggi il 26 giugno 1980 e sono stata promossa. EVVIVA!!!!! (ho tredici anni) Mamma e Pap sono molto orgogliosi di me, mi hanno promesso da mesi che il loro regalo per la promozione sar portarmi con loro in Sicilia. EVVIVA!! Ce l’ho fatta e non vedo l’ora di fare il mio primo viaggio in aereo, anche per i miei genitori la prima volta. Oggi ho telefonato a mia cugina a Palermo, le ho detto che fra qualche giorno ci vedremo, anche la nonna contentissima e non vede l’ora, ed anch’io sono impaziente di fare questo viaggio. Caro diario oggi 26 giugno 1980 c’ stato un cambiamento nel programma. La mamma ha detto che siccome non ha trovato posto in aereo, partono solo loro due con la speranza di poter trovare due biglietti, promettendomi un nuovo regalo al ritorno. UFFA!!! Non giusto! Sono arrabbiatissima!”
Continuate a leggere la pagina del diario di Linda, io l’ho appena fatto e mi sento peggio di prima.