Yankees go home!

Un blindato americano (teoricamente alleati) ha sparato sull’auto che portava Giuliana Sgrena all’aereoporto uccidendo Nicola Calipari, il mediatore che ha contribuito alla liberazione della giornalista, ferito Giuliana e l’autista.
In poche parole gli americani hanno sparato per uccidere fregandosene di chi c’era nella macchina!
Calipari morto facendo da scudo per proteggere Sgrena.

La rabbia prende il posto della gioia.

Dall’aggiornamento in diretta di Repubblica

Nicola Calipari aveva 50 anni, era sposato con due figli

Nicola Calipari aveva 50 anni. Era sposato e padre di due figli, una ragazza di 19 anni e un ragazzo di 13. In polizia da oltre vent’ anni, era stato capo della squadra mobile di Cosenza negli anni ’80. Prima di passare al Sismi aveva diretto l’ufficio immigrazione della questura di Roma.

Polo: “Calipari si era impegnato in prima persona per la liberazione di Giuliana”

“Era una persona perbene, che si era impegnato molto in prima persona per la liberazione di Giuliana”, ha detto Polo di Calipari. “Nicola Calipari la persona che dobbiamo ringraziare di pi per la liberazione di Giuliana. Purtroppo stato ucciso da pallottole americane”, ha aggiunto.

Il mio pensiero alla moglie e ai figli di Nicola e a tutte le vittime innocenti di questa sporca e fottuta GUERRA.

2 risposte a “Yankees go home!”

  1. La tensione è ovviamente alle stelle ma questo non giustifica.
    Alla luce di questo fatto escono rivalutate le affermazioni in base alle quali gli yankees bombardano i matrimoni.
    D’altra parte l’arroganza dei patroni tel monto esce anche in questi casi…

I commenti sono chiusi.