Misteri del marketing

Supermercato “Il Pellicano”, proprio sotto casa mia.
Prendo due confezioni di sottilette Kraft; sull’involucro stampato il prezzo consigliato di 1,91€ mentre il prezzo reale di 1,49€ che per due confezioni fa 2,98€.
Piu’ avanti vedo la confezione doppia, cioe’ due confezioni di sottilette in un unico “raccoglitore” ed ho pensato che di sicuro sarebbe costata meno; il prezzo consigliato di 3,50€ ed il prezzo a scaffale di 3,30€.
Convinto di un errore mi reco alla cassa con le due confezioni singole e con quella doppia e chiedo informazioni alla cassiera, che controlla e mi conferma il prezzo di 3,30€! Le spiego la discrepanza con il prezzo della confezione singola e mi risponde che sono stato bravo a vedere la differenza!!!

Misteri del marketing…

Mostra i commenti

Leggi la discussione

6 risposte a “Misteri del marketing”

  1. Sissio dice:

    Hai provato a controllare le date di scadenza? Magari le confezioni singole scadevano prima, così per “smaltirle” le hanno scontate di più…

  2. stell@ dice:

    oppure semplicemente c’era una promozione sulle confezioni singole…se fai la somma dei prezzi “pieni” 2 singole sono 3,78 e il multipack 3,50 quindi la “svista” è del rivenditore…sempre che scadessero più o meno a date similari.

    p.s. hai chiesto se ti danno il premio “aguzza la vista2 come sulla Settimana Enigmistica?

  3. Giovanni dice:Autore

    scadenza delle mie sottilette = maggio 2009

  4. aswife dice:

    Kraft Sottilette Fila e fondi
    200 GR Euro 5,45 /KG
    Euro 1,89

    * Dal 13/11/2008 al 26/11/2008 il prodotto e’ scontato del 42%
    Euro 1,09

    Kraft sottilette classiche
    400 GR Euro 7,48 /KG
    Euro 2,99

    W l’Esselunga

  5. Gino Grandi dice:

    La costruzione del prezzo del prodotto nella cosiddetta GDO (grande distribuzione organizzata) è costituita da tutt’altri fattori rispetto a quello principale che dovrebbe essere la legge della domanda e dell’offerta.
    A parte la data di scadenza (o l’eventuale bischerata dell’addetto acquisti che si trova con eccesso di prodotto da smaltire) non vanno trascurate le strategie aziendali per cui il produttore, pur di smaltire un certo prodotto, paga il venditore perchè lo venda con taglio prezzo oppure la fornitura di prodotto a prezzo ribassato per compensare altre promozioni eccetera (il mercato della GDO segue strategie e dinamiche molto particolari…).
    Nel tuo caso è del tutto evidente che la differenza di prezzo non è da imputare alla Kraft quanto al distributore, in quanto il prezzo consigliato della confezione doppia è inferiore, di quasi il 10%, al doppio del prezzo consigliato per la confezione singola.
    Complimenti per essere stato così oculato: quando il nostro attuale presdelcons citava Einaudi, consigliando di fare quattro passi e stare attenti alla spesa per risolvere il problema del carovita, sicuramente pensava ad un consumatore modello che ti somiglia 🙂

  6. Giovanni dice:Autore

    Grazie Gino 🙂

I commenti sono chiusi.