Arrivederci Roma

Si, avete ragione, il titolo fin troppo facile questa volta.
Cicciobello Rutelli prende una scoppola incredibile dal genero di Pino Rauti perdendo le elezioni per il comune di Roma di ben 7 punti. IL dato strano non tanto, o solo, la sconfitta di Rutelli, ma la contemporanea elezione di Nicola Zingaretti a Presidente della Provincia con un leggero vantaggio sul Pdiellino Antoniozzi.
Da subito mi sono chiesto se ci fosse stata differenza tra il voto dei romani per Rutelli e Zingaretti ed in mio soccorso arriva Repubblica.it che confuta il mio primo pensiero: voto disgiunto! Molti che alla provincia hanno dato il loro voto a Zingaretti non l’hanno dato a Rutelli e statisticamente l’hanno dato ad Alemanno.
Credo che questo dato sia la prova che il PD ha Roma ha davvero sbagliato candidato puntando sul pi facile senza affrontare un reale dibattito su nuove candidature, ma non sempre la strada pi corta anche quella migliore.
L’unico lato positivo che riesco a trovare nella speranza che la bruciante e pesante sconfitta faccia capire a Rutelli che il suo tempo passato, ma ahim temo che teodem e margheritini vari siano gi all’assalto per reclamare una poltrona per lo sconfitto.
Sono contento invece per la vittoria di Zingaretti, ex presidente della Sinistra Giovanile dei miei tempi; Nicola ha “solo” quarantadue anni (molto giovane per gli standard italiani) e speriamo sia il primo passo per un rinnovamento della classe politica del centro sinistra italiano.