Dichiarazione di voto

Ho pensato molto su quale partito votare all’interno del centro-sinistra e dopo attenta riflessione le mie due crocette andranno ai Ds al Senato e alla Rosa nel Pugno alla Camera.

I Ds perch credo sia fondamentale la loro forza per dar vita ad un Partito Democratico che abbia come fondamenta la loro storia e le loro idee; la Rosa nel Pugno perch c’ bisogno di laicit per compensare la “religiosit” della Margherita.

La mia previsione sul risultato elettorale vede, per la Camera, il Centro Sinistra al 51.5/52% e il Centro Destra al 48%, mentre al Senato qualche decimale in pi per Prodi.

Se volete fare outing elettorale o pronosticare il risultato i commenti sono tutti per voi.

Mostra i commenti

Leggi la discussione

8 risposte a “Dichiarazione di voto”

  1. Sandro dice:

    il mio outing sarà a poche ore dal voto (è una quasi-promessa). Buona notte da Shanghai.

  2. Stella dice:

    Sei il solito Newman…troppo moderato!!!
    Dopo lunghe riflessioni, ma sopratutto dopo aver saputo che la Bignardi si è candidata con la RnP, ho cambiato idea e torno al mio antico amore il PCI alla Camera.
    Per il Senato ho qualche dubbio, ma nei DS il secondo candidato è l’ex-sindaco di Ravenna e non ho mai visto un politico “di sinistra” tanto di destra…migrerò verso un altro voto del centro-sinistra (più sinistra che centro, anyway)….sperem

  3. Sandro dice:

    Andiamo per ordine.
    Penso che questo Governo di Centro-destra sia stato un vero disastro per l’Italia. Inutile tornare a parlare di conti che vanno male, competitività, lavoro ecc. Quattro cose mi preme dire:
    1) Continuo a pensare con tutta la mia convinzione che il conflitto di interessi di Berlusconi sia intollerabile. Però poco fregava agli italiani 10 anni fa e 5 anni fa e poco – ne sono certo – continua a fregare ora.
    2) Lo Stato non è un’Azienda, ed è questa una grande distanza culturale fra me e gli apprendisti stregoni di quella parte politica. Semmai potrei più assimilarlo ad una cooperativa per la gioia del Primo Ministro. L’Azienda deve far profitto per gli Azionisti, lo Stato è altro.
    3) Tutte le cosiddette leggi “ad personam” fatte negli ultimi anni sono una vergogna che ci porteremo dietro a lungo.
    4) Il prestigio all’Estero di questo Paese non è affatto cresciuto, anzi. Giro il Mondo per lavoro e so quanta diffidenza e malcelata ilarità e a volte vera irritazione, questa classe di Governo abbia suscitato all’Estero (sono reduce da un viaggio in Cina nel quale mio malgrado ho dovuto spiegare che non penso mangino i bambini bolliti…è l’ultima di una lunga serie di figure di merda).

    Dette queste 4 cose però devo dire che questa campagna elettorale non mi ha affatto entusiasmato. Ancora una volta non ho sentito nessuno parlare davvero di cose concrete ed in modo chiaro. Il centro-sinistra non si è distinto, è venuto fuori un programma di 280 pagine che è di tutto e di più in un contesto di vaghezza sconcertante. Non si capisce cosa davvero si proponga per il rilancio del tessuto produttivo e industriale del Paese, cosa si intenda davvero fare per la Scuola e l’Università, cosa si intenda fare a livello di Infrastrutture e grandi investimenti, cosa si voglia fare esattamente per aiutare il mondo del lavoro per uscire dalle secche del precariato. Non si è capito cosa si voglia fare per l’ammodernamento della Pubblica Amministrazione e per il mondo della Giustizia. Ho cercato di leggere, di informarmi, ho ascoltato…non ho capito. Per non parlare della questione fiscale…vaghezza totale, stangata in arrivo, inutile negarlo.
    Prodi non ha più lo smalto di dieci anni fa e trovo comunque anomala la presenza di Berlusconi in politica almeno tanto quanto il fatto che il candidato del Centro-Sinistra non sia il leader del maggior partito dello schieramento.
    In più non vedo questo Centro-Sinistra popolato da fiori immacolati, e figure integerrime. Ci sono alleanze di potere, giri strani anche lì. Chi vive nelle realtà amministrate dal Centro-Sinistra non può negare che tutto quel mondo di sprechi, consulenze ecc. denunciato da Berlusconi, non sia campato in aria (va aggiunto che lo stesso andazzo è perpetrato dalle giunte di Centro-Destra…solo che sono in via di estinzione…).

    Quando Montanelli suggeriva di turarsi il naso e votare DC non condividevo, nella maniera più assoluta (allora votavo PCI). E’ una logica che continuo a non condividere oggi – anche questo credo che sia un punto di coerenza personale – e quindi non mi turo il naso e non voto.
    Giovanni non andrò a votare, nessuno mi ha convinto, nessuno è davvero degno della mia fiducia, in questo momento. Disprezzo profondamente tutta questa classe politica.
    In ultimo: non voglio più vedere Bertinotti, mi ha fregato nel ’97, non lo farà più. Mi ero ripromesso che non avrei mai più rivotato uno schieramento di Centro-Sinsitra con Rifondazione e Comunisti e mantengo il punto.

    Sono certo comnunque che vincerà il Centro-Sinistra, con uno scarto probabilmente più alto di quello annunciato dagli ultimi sondaggi (che a scanso di figuraccie saranno stati sicuramente conservativi), quindi oltre il 4% forse il 5%. E poi vedremo….

    Buon week-end elettorale a tutti.

  4. Stella dice:

    Comunque vada Sandro, tu ovviamente agirai di coscienza e con la coerenza che ti contraddistingue.
    Una sola postilla…non votare è una tua opzione, come lo sarà la mia di zittirti i prossimi 5 anni se parlerai male del governo, qualunque esso sia….
    Hasta la victoria!!!

  5. Sandro dice:

    Te hai un concetto di democrazia un po’ originale secondo me… 😉

  6. Stella dice:

    è un concetto semplicissimo…te lo spiego:
    tu hai il diritto-dovere di scegliere chi gestirà la “cosa pubblica” per 5 anni,
    se eserciti il tuo diritto, che il tuo prescelto vinca o perda non importa, ti sei “guadagnato” il diritto al borbottio;
    se invece decidi di lasciare ad altri la decisione (ed è quello che fai non votando) rinunci anche a proteste future, visto che non hai usato la tua possibilità di cambiare le cose….facile no?

  7. Sandro dice:

    Rinconfermo.
    Te hai un concetto di democrazia un po’ originale secondo me… 😉

  8. Stella dice:

    Ssssshhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!
    Zitto zitto che è meglio và……. 😛

I commenti sono chiusi.