Contromano

Justice for all

clipped from voglioscendere.ilcannocchiale.it

di Alexander Stille
La Repubblica – 21 dicembre 2007


La condanna a 23 mesi di carcere inflitta negli Usa a Michael Vick, uno dei massimi campioni di football americano, per aver organizzato combattimenti illegali tra cani dimostrazione di un’importante realtà  della giustizia americana: i potenti vanno in galera. Si puಠdiscutere sul caso specifico, cioè se sia giusta o meno una condanna a due anni di carcere per maltrattamenti ad animali, e il sistema giudiziario americano che attualmente tiene dietro le sbarre quasi 2,25 milioni di persone è ampiamente criticabile, ma possiede alcune virtù che altri paesi, e l’Italia in particolare, farebbero bene a tener presenti: la giustizia è rapida e si infliggono pene severe ai ricchi e ai potenti. Ecco qualche esempio recente.
 

Tutto l’articolo su voglioscendere

Exit mobile version